Circolazione saltuaria su strada: Importanti novità!

Post 2 of 9
Circolazione saltuaria su strada: Importanti novità!

Aggiornamenti in merito alle nuove disposizioni legislative concernenti la circolazione su strada dei carrelli elevatori: con la Gazzetta ufficiale n.300 del 23/12/2013 é stao pubblicato il Decreto Legge n. 145 “Interventi urgenti di avvio del piano “Destinazione Italia”, il quale come da disposizione dell’art.13 comma 12 determina l’esclusione dei carrelli elevatori alla necessità di immatricolazione per brevi e saltuari spostamenti su strada

Riportiamo di seguito il testo del succitato comma 12 art. 13

12. All’articolo 114 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e successive modificazioni, dopo il comma 2 è inserito il seguente:«2-bis. Le prescrizioni di cui al comma 2 non si applicano ai carrelli di cui all’articolo 58, comma 2, lettera c), qualora circolino su strada per brevi e saltuari spostamenti a vuoto o a carico. Con decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti sono stabilite le relative prescrizioni tecniche per l’immissione in circolazione.».

Per quanto sopra, le relative prescrizioni tecniche per la circolazione saltuaria vengono espresse attraverso decreto del Ministero dei Trasporti.
In estrema sintesi questa nuova posizione legislativa modifica direttamente il codice della strada (art 114) rispetto all’immatricolazione delle macchine operatrici e di conseguenza dei carrelli elevatori specificando l’esclusione dei soli carrelli elevatori che circolano per brevi e saltuari tragitti. In relazione a quest’ultimi per la circolazione saltuaria (a vuoto o a carico) viene dato mandato al Ministero dei Trasporti per preparare un decreto che stabilisca le prescrizioni tecniche per l’immissione in circolazione.

Con questo provvedimento sono superate le indicazioni date dal Ministero dei Trasporti con le circolari di Giugno e Ottobre che negavano la possibilità della circolazione saltuaria se non immatricolando i carrelli. In data 14/01/2014 Il Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture pubblica il nuovo decreto attuativo che stabilisce le relative prescrizioni tecniche per l’immissione in circolazione del carrello per la circolazione saltuaria. Il decreto ripristina quasi completamente quanto stabilito dal precedente decreto sugli attraversamenti saltuari del 1989 aggiungendo poche modifiche agli equipaggiamenti richiesti e sul contenuto della scheda tecnica.

Resta confermata, come nel precedente decreto, la necessità del benestare dell’ente proprietario della strada e della richiesta di autorizzazione alla motorizzazione civile territorialmente competente (annuale e prorogabile).Le autorizzazioni rilasciate in conformità al decreto del 1989, purché non scadute in data antecedente al 31/12/2007,potranno essere prorogate con le medesime modalità in vigore all’atto della precedente autorizzazione (art. 4, punto 3); in pratica il Decreto ammette di nuovo alla circolazione saltuaria tutti i carrelli che già hanno ricevuto l’autorizzazione senza apportare alcuna modifica all’allestimento, è sufficiente richiedere il rinnovo della precedente autorizzazione (se scaduta non prima del 31-12-2007). Con la pubblicazione del Decreto, il Ministero dei Trasporti comunica l’abrogazione delle indicazioni impartite con le precedenti circolari del 10 Giugno 2013 n.14906 e 25 Ottobre 2013 n.26363/DIV3/C.

MENU